Lomography X Tungsten 64: il tungsteno che non mi aspettavo

21 Nov

All’inizio di ottobre sono andata a Milano a farmi un bel giretto turistico e non. La causa del viaggio era il Festival della Fotografia istantanea, ma volevo visitare anche un po’ la città, visto che non c’ero mai stata. Tra le varie tappe, quella allo store Lomography in via Mercato mi sembrava quasi obbligata. Inoltre, ero in cerca di un souvenir che non fosse la solita calamita kitsch da frigo (che mi riporto puntualmente a casa ad ogni viaggio). Così, ho optato per un ricordino utile: la nuova pellicola Lomography X Tungsten 64! Volevo provarla e ho approfittato dell’occasione.

Che cos’è una pellicola “tungsten”? E’ una particolare pellicola diapositiva per la luce al tungsteno o al neon. Questo tipo di pellicole sono specifiche per gli scatti di moda o per le riprese commerciali, fatte dentro degli studi con luci artificiali. Insomma, sono pellicole professionali che costano un botto. In effetti, anche queste marchiate Lomography (che ho il sospetto che siano delle Fuji T64 Tungsten, perchè entrambe sono 64 ISO, ma non so, è una mia ipotesi) non costano proprio pochissimo: 19 euro per 3 rullini.

Ora, essendo delle diapositive, la prima cosa che viene in mente ad un lomografo è: cross-process. Ed è quello che ho fatto anche io, non sapendo minimamente cosa aspettarmi. Ecco quello che ho combinato usando la LC-A ed esponendo a 100 ISO:

"mbhè?" (ero perplessa, pensavo di aver caricato male la pellicola)

Ehm, scusate, mi sa che mi sono fatta prendere la mano e ho postato troppe foto! Visto che cieli apocalittici? Si sposano bene soprattutto con gli scatti fatti girando per Roma come una turista, cosa che ogni tanto mi piace fare, dal momento che ho la fortuna di vivere in una città così magica (‘a magggica). Mi piace moltissimo anche quel blu intenso del cielo delle prime due foto, scattate nel primo pomeriggio di una bella giornata di inizio autunno.

Ho esposto la Tungsten a 100 ISO perchè ho preferito sottoesporla di circa 1 stop – metodo consigliato per il cross di una diapositiva data la scarsa latitudine di posa, ovvero la capacità di una pellicola di tollerare o meno gli errori di esposizione. Probabilmente, esponendola a 50, avrei avuto qualche problema di sovraesposizione (cosa che mi è già successa in passato).

Crossprocessata, questa Tungsten in genere dà dominanti rossiccio-violacee molto interessanti, anche se il risultato somiglia un po’ alla Fuji Sensia 100, sempre sviluppata in C41:

Fuji Sensia 100 - xpro - Diana Mini

Abbastanza simile, vero?

Da quanto ho potuto vedere in giro per la rete, la Tungsten sviluppata in E6 (chimico per le diapositive), invece, tende a dare dominanti blu che non mi entusiasmano molto, ma pensavo di provarla almeno una volta.

Per ora è tutto dal versante pellicole, buon tungsteno, gente!

Annunci

32 Risposte to “Lomography X Tungsten 64: il tungsteno che non mi aspettavo”

  1. Cinzia novembre 21, 2011 a 9:47 AM #

    Ammazza che colori fantastici!

    Mi piace

  2. Francesco novembre 21, 2011 a 9:50 AM #

    Per prima cosa complimenti per gli scatti 😉
    posso comunque confermarti che queste pellicole sono esattamente le Fuji T64. Me lo hanno confermato i ragazzi del lomoshop qui a Milano. Tolto ogni dubbio 😉

    Ogni tanto passo di qui a leggerti, non mi perdo un pezzo!!

    Mi piace

  3. Minchioletta (@Minchioletta) novembre 21, 2011 a 9:53 AM #

    Quindi mi stai dicendo che una DIA se poi vuoi crossarla sarebbe meglio sottoesporla di uno stop… interessante.

    PS. DAI CAZZO hai postato tutte le foto!!!!

    Mi piace

  4. lele_caps novembre 21, 2011 a 10:18 AM #

    proprio tutte le informazioni di cui avevo bisogno!! grandee!!!
    e complimenti per le foto!

    Mi piace

  5. Davide novembre 21, 2011 a 10:49 AM #

    Grande come sempre! Vorrà dire che mi butterò nell’acquisto di queste fantastiche pellicole. Non le ho ancora prese. Sabato saranno mie! Bellissime foto!

    Mi piace

  6. Lu novembre 21, 2011 a 12:52 PM #

    si affiancano perfettamente allo scenario romano!! OTTIMO LAVORO!!!! =)

    “ammè non la si fa!” =) ovvio! =P

    Mi piace

  7. Luca novembre 21, 2011 a 10:34 PM #

    appena comprate 🙂

    Mi piace

  8. soysosu novembre 22, 2011 a 7:13 PM #

    Ciao! Bellissimo blog davvero! E’ da poco che sto scoprendo la lomografia e il tuo sito mi è stato utilissimo, nonchè d’ispirazione visto che ho deciso di aprirne uno tutto mio dove postare i primissimi esperimenti che farò con pellicola. Dopo lunghe riflessioni ho infatti ordinato una holga 120N su ebay… spero me la consegnino presto, l’attesa uccide! Se vuoi passare a trovarmi mi farebbe piacerissimo 😉 a presto!

    Mi piace

  9. fabrizio novembre 23, 2011 a 3:31 PM #

    maggica Silvietta

    Mi piace

  10. lele_caps novembre 23, 2011 a 5:11 PM #

    mi sono appena arrivate le 160T Kodak!! yahoooo!!!!!!
    2 mesi di attesa dal Canada (viva eBay!!!! e abbasso le poste italiane…..)

    Mi piace

  11. Luis novembre 26, 2011 a 9:10 AM #

    belle e gia viste e commento in Flickr, buon week end!

    Mi piace

  12. frühling design gennaio 26, 2012 a 9:17 PM #

    meraviglia!!!!!

    Mi piace

  13. Alessandro marzo 30, 2012 a 10:47 AM #

    ciao! dove sviluppi in xcross? sai mica se il servizio sviluppo online di lomography funziona?! saluti ale

    Mi piace

    • holgamydear marzo 30, 2012 a 1:14 PM #

      Ciao, purtroppo non so dirti com’è il servizio di sviluppo Lomography! Io mi servo da un comunissimo laboratorio! 🙂

      Mi piace

Trackbacks/Pingbacks

  1. Horizon 202: la panoramica dall’ottica rotante « Holga My Dear - luglio 28, 2012

    […] i bordi sfumati appositamente, li ho trovati suggestivi e che ben si sposavano con i soggetti. Il tungsten crossprocessato ha reso l’atmosfera ovattata della nevicata e la Horizon ci ha messo del suo con le […]

    Mi piace

  2. Lomography Color Sunset Strip in E6: I want more! | Holga My Dear - giugno 4, 2013

    […] sono decisa, era già andata, sia online che in negozio. Lo stesso triste destino lo ha subito la Lomography X Tungsten, di cui ho ancora qualche rullo che conservo […]

    Mi piace

  3. Viaggi in Lo-Fi: in mezzo al deserto della Death Valley – pt. 1 | Holga My Dear - dicembre 27, 2014

    […] tanto amata Yaschica T3 con una ventina di scatti rimasti della Lomography X Tungsten 64 e una Elitechrome della […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: