SX-70: amore a prima vista

8 Dic

Al cuor non si comanda“, si dice quando ci si innamora perdutamente. Ebbene, questo mi sono detta – e ripetuta  dopo aver sborsato un bel po’ di soldini – la prima volta che ho messo gli occhi su questo strano oggetto che alcuni scambiano per una spillatrice (…).

Polaroid SX-70

Sto parlando della magnifica Polaroid SX-70, prodotta dall’azienda statunitense dal 1972 al 1981. Si tratta della prima SLR (single lens reflex) istantanea. Dopo questo non dovrei aggiungere nient’altro, ma vado comunque avanti cercando di non dare niente per scontato.

Partiamo dalla base: con Single Lens Reflex (SLR) si intende una macchina fotografica dotata di un particolare sistema che permette di osservare dal mirino la stessa immagine che l’obiettivo inquadra, grazie ad uno specchio – posto a 45° rispetto all’obiettivo – e al pentaprisma, che garantisce la corretta posizione dell’immagine che altrimenti risulterebbe capovolta e ribaltata. Quindi, in parole povere: quello che inquadrate con il mirino della vostra SX-70 è quello che otterrete nella foto.

La Polaroid SX-70 ha le seguenti caratteristiche:

  • Lente: 116mm;
  • Diaframma: f/8 – f/22;
  • Messa a fuoco: manuale con ghiera da 26,4cm a infinito;
  • Velocità otturatore: automatica – da 10 secondi a 1/175esimo di secondo;
  • Attacco flash con esposizione automatica rispetto alla distanza del soggetto;
  • Tipo di pellicola: a sviluppo integrale.

Di questa macchina esistono diversi modelli con specificità differenti, ma con lo stesso singolare design e gli stessi materiali (pelle e plastica, anche se in alcune sembra metallo). Tra gli ultimi modelli, non si può non menzionare la  Polaroid SX-70 Sonar – che io posseggo con molta soddisfazione – la cui peculiarità è quella del meccanismo Polaroid Sonar per l’autofocus mediante le onde sonore (altissima tecnologia!). In questa pagina potete spulciare la lista con tutti i modelli e  le relative caratteristiche.

Sul web si trova anche il manuale dei modelli più comuni.

Esistono, inoltre, alcuni accessori che si possono aggiungere alla macchina, come per esempio le lenti tele, che convertono la lente in una 174mm; il kit lenti close-up; l’adattatore per il treppiede; il cavo per le lunghe esposizioni; l’autoscatto.

A questo punto, sarebbe bene prendere in mano la macchina e osservarla a 360°. L’apertura può sembrare un po’ complicata a prima vista. Penso che un video possa essere molto più esplicativo:

In questo modo, invece, aprite il vano per le pellicole:

E così si chiude:

Et voilà! Facile, no?

Potete trovare la SX-70 dei vostri sogni solamente usata, sui più comuni siti di vendita privata. I prezzi variano dai 70 euro in sù, fino ad arrivare a cifre esorbitanti vista la rarità dell’oggetto. Inoltre, bisogna considerare anche che non stiamo parlando di una toycamera da due soldi.

Veniamo alla parte più succosa della questione: le pellicola. La SX-70 monta pellicole a sviluppo integrale della Polaroid, che oramai sono fuori produzione. Queste pellicole sono le TZ Artistic, di sensibilità 100 ISO a colori, molto particolari perché manipolabili. Fino a poco tempo fa si trovano ancora le TZ Fade To Black, ovvero delle TZ fallate che virano verso il nero ma che danno effetti particolari.

Polaroid TZ Artistic scaduta 09/09

La manipolazione è una tecnica molto divertente e creativa: non è altro che l’alterazione della foto mediante oggetti appuntiti con i quali si sposta e si manipola l’emulsione durante o subito dopo lo sviluppo. Se vi ho incuriosito, con questo file.pdf potete farvene un’idea.

Manipolazione Polaroid by Dupalls

Manipolazione Polaroid by Dupalls

Oltre alla manipolazione, è possibile anche giocare con l’emulsion lift, ovvero con il trasferimento dell’immagine in un foglio di carta o in un altro supporto.

Emulsion Lift con TZ Artisitc

Emulsion Lift con TZ Artistic su carta Fabbriano per acquerelli ... la foto è brutta, ma era solo per fare una prova!

Con la SX-70 si ha anche la possibilità di utilizzare le pellicole integrali compatibili con le macchine della serie 600 (prodotte negli anni ’80). L’unica accortezza, però, sta nel ricordarsi di mettere sulla lente un filtro ND (neutral density) per evitare che le foto siano sovraesposte, in quanto di sensibilità maggiore (640 ISO). In questo tutorial è spiegato tutto alla perfezione, anche riguardo come montare il pacco nella macchina.

Tutti questi discorsi sembrerebbero inutili dal momento che la Polaroid ha dismesso la produzione delle pellicole a sviluppo integrale. A marzo del 2010, però, l’industria austriaca dell’Impossible Project ha rilasciato delle pellicole compatibili con la SX-70.

Le PX100 e le PX600 silvershade sono in bianco e nero mentre le PX70 sono a colori … un po’ sbiaditi. Le PX600, compatibili con i modelli Polaroid serie 600, si possono comunque utilizzare nella SX-70, aggiungendo il filtro ND, sempre per ciò che ho detto prima.

L’operazione dell’Impossible Project è un’importante svolta per gli amanti delle fotografia istantanea! Bisogna comunque dire che sono pellicole ancora poco stabili e in via di sperimentazione, anche se il prezzo suggerirebbe prestazioni di alta qualità (20 euro/8 foto … ).

Al solito, in conclusione, segnalo alcuni siti su cui perdo molto del mio tempo:

  • Polanoid: “bringing back the istant fun!” è il motto di questo interessantissimo archivio di foto istantanee;
  • Polaroiders: il network degli artisti instant italiani;
  • Polaroid Passion: sito francese sulle Polaroid;
  • No such thing as a wasted polaroid: tutorial sull’emulsion lift delle TZ e delle PX. Il blog è molto interessante, il tipo fa moltissimi esperimenti divertenti con queste pellicole;
  • Instant Options: informazioni e modifiche alle camere istantenee;
  • The Land List: il sito con tutte, dico tutte, le informazioni che vi servono sulle macchine Polaroid, film, accessori, ecc …

In ultimo, come ciliegina sulla torta, gustatevi lo spot originale della Polaroid SX-70:

Ringrazio molto Dupalls per avermi permesso di utilizzare la sua foto per esemplificare la tecnica della manipolazione!

Advertisements

54 Risposte to “SX-70: amore a prima vista”

  1. holgamydear dicembre 9, 2010 a 8:35 AM #

    Ringrazio anche Carlo per la magistrale regia ai video!! 🙂

    Mi piace

    • | pavement | dicembre 9, 2010 a 11:03 AM #

      io però l’ho trovata a meno di 70! 🙂

      Mi piace

      • holgamydear dicembre 9, 2010 a 11:07 AM #

        Io pure! 😉 Ho beccato un pazzo che non sapeva neanche cosa fosse e me l’ha venduta a 30 euro!

        Mi piace

  2. Lu dicembre 9, 2010 a 1:32 PM #

    weeee qua c’allarghiamo pure con i video!! =)
    comunuqe speravo in qualche trucco speciale =P ma come sempre sei soddisfacente e chiara!
    Aggiungerei anche questo link che mi passasti te http://silverbased.org/sx70-doubles/ che ho paura a fare xD ma magari per i coraggiosi…..
    e aimè questo meraviglioso sito che per ora è morto ma si spera in una nuovavita http://polaroidmanipulation.pixelfuse.com/ era la Bibbia della polaroid e spiegava anche trucchi come la doppia esposizione (che purtroppo non mi ricordo e qua tristezza profonda) ecc per persone meno coraggiose, come me!

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 9, 2010 a 1:47 PM #

      Ahahahah, che spasso fare i video!

      L’effetto speciale dell’emulsion lift non basta?!?!? 😛 Non sai quanto impegno mi è costato!

      Grazie per i link, Lu! 🙂 Il primo mi era proprio sfuggito, me ne segno veramente troppi!! Il secondo è morto da un bel po’, purtroppo … peccato.

      Ho scoperto, invece, che la doppia esposizione si può fare con la Spectra! Ecco che parte un’altra scimmia … 🙂

      Mi piace

  3. holgamydear dicembre 9, 2010 a 5:38 PM #

    Ho trovato questo nuovo video MOLTO interessante di Mijonju:

    Si tratta di un tutorial per fare le esposizioni multiple con la SX-70 … e non sembra neanche troppo difficile!

    Mi piace

  4. Dupalls dicembre 10, 2010 a 1:25 PM #

    Come al solito semplice, esauriente e ben scritta.
    Complimenti!
    E’ grazie a te per aver scelto una mia polaroid.
    Saluti, a presto.

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 13, 2010 a 10:16 PM #

      Ti ringrazio per i complimenti!! 🙂

      Volevo aggiungere alcune informazioni che mi hai riferito riguardo le pellicole che io ignoravo (mea culpa): la SX-70 usava in origine pellicole chiamate proprio “SX-70“, sostituite poco dopo con le SX-70 Time Zero, le prime pellicole manipolabili ma andate presto fuori produzione. La Polaroid introdusse allora le SX-70 Blend, che non erano altro che delle 600 con il filtro ND applicato direttamente sul pacco delle pellicole.
      Le TZ Artistic sono le ultime pellicole prodotte per la SX-70, realizzate con dei chimici probabilmente non troppo di qualità: per questo motivo i colori sono molto alterati rispetto alle vecchie SX-70.

      Mi piace

  5. luluelaluna dicembre 17, 2010 a 3:03 PM #

    che dire…

    …giusto un mese fa ho preso la sx-70 ed ho ritrovato un mondo che avevo “messo da parte”…

    ora ritorna alla vita quella parte di me, ed è pura magia, ricerca e poesia…

    Grazie a impossible project per le pellicole e il resto 🙂

    http://www.flickr.com/photos/luluelaluna/5201805830/

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 17, 2010 a 9:28 PM #

      Bene, sono contenta che molte persone, sia qui che su Flickr, mi hanno confessato di voler riprendere o cercare delle polaroid come la SX-70.
      Sono contenta perché il mondo delle istantanee deve continuare a vivere.

      Mi piace

  6. Dani dicembre 20, 2010 a 10:49 PM #

    Ecco…un’altra cosa in comune dopo il dorso Polaroid (che mi è finalmente arrivato! Chissà se un giorno Impossible Project recupererà anche le Type 80…).
    La SX-70 è uno dei miei desideri proibiti e ne sto cercando una da un bel pò…ma aspetto l’affare come hai fatto tu. Le vendono carissime!!! E spesso purtroppo senza garanzie di funzionamento.
    La SX-70 non solo é, secondo me, uno dei modelli Polaroid dalle migliori prestazioni ma è anche un oggetto affascinante. E’ una delle due macchine fotografiche che a livello estetico mi entusiasmo a guardare (l’altra è la Rollei biottica…ma quella è un’altra storia!!)

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 20, 2010 a 11:26 PM #

      Mi dispiace Dani, ma le Type 80 proprio non verranno recuperate, purtroppo. Pare che il macchinario che le produceva sia andato e per rifarle i costi sarebbero proibitivi. Spiace un sacco anche a me. 😦

      Quando presi io la mia SX-70 andai un po’ ad occhi chiusi, sperando che funzionasse tutto per bene. Non puoi nemmeno immaginare la gioia quando ho messo il primo pack di TZ: il tipico rumore (che si sente anche nel video) dei meccanismi era musica per le mie orecchie!! 😀 Vabbè, ora esagero. Comunque, la tecnologia Sonar è parecchio delicata e con il passare del tempo si rovina. Infatti, nella mia non funzionava inizialmente. Poi, per fortuna, il mio ragazzo ha avuto il coraggio di aprire e ha scoperto che erano semplicemente due fili che facevano contatto e tutto si è risolto. 🙂

      Dunque, aspetta ancora un po’, vedrai che trovi l’affare. Hai provato a vedere su ebay.de? In Germania i prezzi sono decisamente più bassi nel campo fotografico.

      Mi piace

      • Dani dicembre 21, 2010 a 7:43 PM #

        Gira e rigira per mercatini, oggi ho trovato a 5 euro una Polaroid Spirit 600CL in condizioni commoventi, come nuova…mooolto carina! Sono stata fortunata! L’ho presa, per ora sopperisce all’assenza della SX-70. Ho girato tutta la città alla ricerca di pellicole (sono di Torino) ma niente da fare, dovrò ordinarle online. Addirittura qualche negoziante mi ha guardato basito per la mia richiesta, facendomi notare che col digitale spenderei meno…bella scoperta, come se non lo sapessi!!! Peccato che sia tutta un’altra cosa!!
        Per cui mi chiedevo…che tu sappia ci sono negozi online in Italia che vendono le pellicole Impossible? E poi guardando dal sito Imp. Pr. mi è parso di capire che tutte le pellicole prodotte da loro del tipo Silver Shade siano manipolabili (transfer&emulsio lift), sia del tipo sx-70 sia del tipo 600…o sbaglio?
        Ne approfitto per farti i complimenti per le tue foto su Flickr, davvero belle.
        E per la SX-70 hai ragione, terrò d’occhio l’e-bay tedesco…e i mercatino, non si sa mai.
        Ciao e grazie!!

        Mi piace

  7. holgamydear dicembre 21, 2010 a 8:37 PM #

    :O Grande!! Sono contentissima che tu abbia trovato la Spirit! Vedrai che ti ci divertirai moltissimo!

    La scena del negoziante basito la conosco molto molto bene. 🙂 Figurati, almeno con il digitale ci fanno i soldi della stampa, ma con le Polaroid non serve neanche quella!

    Hai letto bene: le pellicole dell’Impossible Project sono tutte manipolabili e da questo punto di vista sono veramente divertenti! Io sto smaniando per provare le px70 push, spero di poterle prenderle presto!

    Allora, io mi servo spesso da:

    http://www.ars-imago.com/ (ha un negozio fisico anche a Roma, io ci vado di tanto in tanto)

    http://www.westernphoto.it/ (ha un negozio fisico a Piacenza)

    Oppure potresti ordinare anche direttamente dall’Impossible, dato che i costi di spedizione per l’Italia sono di 8,50 € per le spedizioni piccole! Quindi, più o meno, quanto un pacco celere italiano. Tra l’altro con le spedizioni sono velocissimi. Però valuta bene i costi di spedizione in tutti i siti per vedere quello più conveniente! 🙂

    Grazie per i complimenti! Tu non hai Flickr?

    Buona fortuna per la SX-70! 😉

    Mi piace

    • Dani dicembre 21, 2010 a 9:17 PM #

      Grazie x le info!
      Mi sono appena iscritta su Flickr, ma è ancora vuoto. Devo trovare uno scanner da qualche amico per digitalizzare e mettere le foto online…mi ci ingegnerò prossimamente, prima voglio produrre un pò di scatti nuovi col dorso e la 600!! Appena posterò le mie foto chiederò pareri e consigli, è bello trovare altri appassionati!!
      Ciao!!

      Mi piace

  8. lele_caps marzo 31, 2011 a 12:14 PM #

    Ho appena scoperto questo blog e devo farti i complimenti!!
    Davvero interessante, semplice ed utilissimo!
    Mi ci sono imbattuto cercando info sulla mia nuova SX-70!
    M’è arrivata ieri, comprata su eBay come rotta…
    L’inserzione diceva che non si chiudeva bene… e dal mirino non si vedeva nulla e poi… cercando su internet/forum… inserendo una cartuccia 600 vuota… voilà!!!! Musica per le nostre orecchieeeee… il mitico ronzio del motorino che va!!
    In pratica lo specchio del sistema reflex era semplicemente rimasto a metà!!!
    In pratica mi sono ritrovato una SX-70 Alpha perfettamente funzionante a soli 15,5€!!!!
    Ancora non ci credo!
    Sto smaniando di vederla all’opera!

    a proposito, vi segnalo pure un altro negozio online (che uso per farmi sviluppare i 120mm della diana+): “ilfotoamatore” http://www.ilfotoamatore.it/f/istantanea.asp che ha anche parecchi punti vendita in Toscana.

    Ciao!

    Mi piace

    • holgamydear marzo 31, 2011 a 1:19 PM #

      Ti ringrazio! 🙂 Sono felice di esserti stata utile! E complimenti per l’acquisto!

      Mi piace

  9. Francesca C. settembre 12, 2011 a 9:55 PM #

    Complimenti per l’articolo! Io sono indecisa fra una SX-70 e una SPECTRA IMAGE ELITE PRO. Cosa mi consigli? Differenze fra le due? Grazie mille, un saluto 🙂

    Mi piace

    • holgamydear settembre 13, 2011 a 8:25 AM #

      Ciao Francesca, grazie! 🙂
      La differenza principale è che la SX-70 è una reflex e la SPECTRA IMAGE ELITE PRO no. Inoltre, il formato è leggermente diverso, perchè nella SX-70 avrai foto quadrate mentre con la SPECTRA delle immagini rettangolari. Non saprei, a me piacciono tutte e due! 😀 La SX-70 è davvero una bellissima macchina, se trovi un’occasione, prendila assolutamente! La SPECTRA puoi prenderla nel frattempo e divertirti un mondo!

      Mi piace

  10. luluelaluna settembre 13, 2011 a 8:56 AM #

    concordo con Francesca. La Sx-70 è proprio una gran bella macchina, anche se bisogna farci un po’ la mano 😉

    Una delle caratteristiche che la differenzia dalla spectra è nella distanza focale minima. Con la Sx-70 si può scattare fino a 20 cm. I risultati sono fantastici per i dettagli e le piccole cose. Ti aiuta ad osservare il mondo più da vicino…

    ecco un esempio: http://www.flickr.com/photos/luluelaluna/5832205445/in/photostream/lightbox/

    Luca

    Mi piace

  11. TOMMY gennaio 30, 2012 a 11:40 PM #

    VOLEVO PORVI UNA DOMANDA, VISTO I PREZZI DELLE PELLICOLE IMP. PROJ. STO GIRANDO PE TUTTI I FOTOGRAFI DELLA MIA CITTA’ PER CERCARE QUALCHE RIMANENZA DI PELLICOLE (AMCHE SCADUTE)….. L’ UNICA COSA CHE HO TORVTAO SONO DELL PELLICOLE “IMAGE INSTANT FILM” !! VOLEVO SAPERE SU QUALE MACCHINA SI POSSONO UTILIZZARE (IL VENDITORE è TOTALMENTE IGNORANTE IN MERITO)!! IO HO UNA SX-70..POSSO UTILIZZARLE?? GRAZIE!!

    Mi piace

    • holgamydear gennaio 31, 2012 a 8:11 AM #

      Ciao Tommy, le pellicole Image sono per la macchina Polaroid Spectra System, quindi non sono compatibili con la tua SX-70! 🙂

      Mi piace

  12. costa ottobre 28, 2013 a 5:33 PM #

    Ciao Holga! avrei bisogno di una info. Ho acquistato una sx-70 del colore classico della prima foto che hai postato (il più bello). Ora.. leggendo sul web comprendo che oltre al fatto di esserci diversi modelli come è ovvio che sia, ce ne sono alcuni sconsigliati, tipo la sx 70 model 3 (per non essere reflex). C’è la possibilità di riconoscere il model 3 o qualunque altro modello da caratteristiche estetiche della fotocamera stessa non possedendo scatolo o libretto che possa indicarmi il lo stesso? io leggo dalle foto solo “polaroid sx-70 land camera”.. “polaroid corporation made in usa,cambrige ecc ecc”.
    Grazie mille!

    Mi piace

  13. dragos dicembre 4, 2013 a 2:25 PM #

    Salve io ho una polaroid sx 70 land camera e in pelle grigia ed e perfectamente funzionante ma vorei sapere quanto potrei chiedere e dove potrei venderla se mi rispondese sula mail i potrei mandare pure delle foto grazie aaa e dopo ne ho un altra piu grande ma grande che uguale se apre in modo piu strano mi faccia sapere uguale e na polaroid grazieee

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 4, 2013 a 8:01 PM #

      Ciao! Per vendere una SX70 funzionante, credo tu possa farti un’idea su ebay e ebay annunci, così ti fai un’idea su quali sono i prezzi medi.

      Mi piace

  14. fabrizio giugno 9, 2015 a 10:07 AM #

    volevo sapere una cosa, ma la polaroid sx 70 sonar ha la possibilità anche della messa a fuoco manuale?

    Mi piace

    • holgamydear giugno 9, 2015 a 2:03 PM #

      Sì puoi togliere il sonar con un pulsante e mettere a fuoco con la rotella apposta. 🙂

      Mi piace

  15. krossmann giugno 28, 2015 a 7:23 PM #

    LOVE

    Mi piace

  16. fedorpuchingert9 luglio 27, 2015 a 8:41 AM #

    Sto parlando della magnifica Polaroid SX-70, prodotta… … vistantaneapolaroid.wordpress.com

    Mi piace

Trackbacks/Pingbacks

  1. Polaroid 600 (un post autobiografico) « Holga My Dear - marzo 25, 2011

    […] Della Polaroid 600 esistono veramente moltissime versioni, alcune molto simpatiche e colorate, come quella di Barbie, di Taz, delle Spice, anche dotate di lenti close-up. Della serie 600 ne fa parte la famosa Polaroid SLR 680, una reflex istantanea come la SX-70 che utilizza le pellicole 600 senza il bisogno del filtro ND, come vi avevo detto qualche post fa. […]

    Mi piace

  2. Nuove pellicole Impossible Project PX680: il sogno si avvera « Holga My Dear - aprile 11, 2011

    […] serie 600, di cui ho parlato nel mio ultimo post. Non solo, ma si possono utilizzare anche con le Polaroid SX-70, ricordandosi di applicare il filtro ND, come in questo scatto di Giacomo Inches: PX680 Beta 2 – […]

    Mi piace

  3. Nuove PX680: l’Impossible Project realizza il sogno « - aprile 21, 2011

    […] 600, di cui ho parlato in un post  del mio blog. Non solo, ma si possono utilizzare anche con le Polaroid SX-70, ricordandosi di applicare il filtro ND, come in questo scatto di Giacomo Inches: Giacomo Inches – […]

    Mi piace

  4. Polaroid, una breve introduzione « Holga My Dear - giugno 25, 2011

    […] https://holgamydear.wordpress.com/2010/12/08/sx-70-amore-a-prima-vista/ […]

    Mi piace

  5. Polaroiders ANNO UNO: I’m in! « Holga My Dear - maggio 22, 2012

    […] scattate la scorsa estate all’Isola del Giglio con la mia Polaroid SX-70 Sonar One step, filtro ND e pellicole PX680 FF. Che dire?, proprio una bella […]

    Mi piace

  6. PX70 Color Shade: pellicole senza filtro / Polaroiders fundraising for Emilia « Holga My Dear - giugno 2, 2012

    […] Shade della Impossible! Solitamente, per il colore mi affido alle PX680 che però, se messe su una Polaroid SX-70, devono essere utilizzate con il filtro ND dato che l’esposimetro della macchina è settato […]

    Mi piace

  7. With a little help from my … Impossible Flash Mint Bar! « Holga My Dear - ottobre 15, 2012

    […] un po’ di tempo che meditavo l’acquisto di un flash per la mia Polaroid SX-70. Dovete sapere che questo tipo di macchina ha l’esposimetro programmato per pellicole di […]

    Mi piace

  8. Beelitz Heilstätte | Holga My Dear - aprile 15, 2013

    […] un pacco di peel-apart Chocolate scadute nel 2009 che non speravo nemmeno funzionassero e la Polaroid SX-70 con le Impossible Silver Shade PX600 UV+ Black Frame (con aggiunta di filtro […]

    Mi piace

  9. La ‘Roid Week e un cavo di scatto remoto DIY da testare | Holga My Dear - maggio 28, 2014

    […] visto che era un’ottima occasione per testare il mio nuovo cavo di scatto remoto per la SX-70 fatto in casa. E quindi … perché non sperimentare un […]

    Mi piace

  10. Nostalgia, nostalgia canaglia: Berlino e le ultime polaroid ritrovate | Holga My Dear - settembre 5, 2014

    […] il minuscolo appartamento di Pappelallee il 18; mi guardavo intorno incredula con la mia SX-70 in mano e un pacco di TZ Artistic scadute nel 2009, gironzolando per il quartiere per rendergli […]

    Mi piace

  11. Keep on truckin’ in San Fran – pt. 1 | Holga My Dear - ottobre 20, 2014

    […] Ah, sì, le foto! Ho girato spesso con Nikon EM, Polaroid SX70, Lomo LC-A, LC-Wide. La Nikon, con mio grande rammarico, mi ha dato problemi con […]

    Mi piace

  12. Viaggi in Lo-Fi: in mezzo al deserto della Death Valley – pt. 1 | Holga My Dear - dicembre 27, 2014

    […] tanto amata Polaroid SX70 con le nuove Impossible Color con cornice normale […]

    Mi piace

  13. Santa Cruz e la mia nuova polaroid SX-70: INSTANT LOVE | Holga My Dear - maggio 12, 2015

    […] Come sapete già, la mia Polaroid SX-70 Sonar One Step mi ha abbandonato qualche mese fa. Superato il lutto, ho deciso che era ora di acquistarne una “nuova”. Mi sono lasciata convincere, come se ce ne fosse davvero bisogno, dalla bellezza della classica Polaroid SX-70. L’ho cercata e trovata sulla piattaforma di etsy, praticamente immacolata, custodia inclusa. Se volete saperne di più su quel capolavoro che è la SX-70, ne ho parlato anni fa qui. […]

    Mi piace

  14. MiNT Lens set per SX-70: ed è amore all’istante. | Holga My Dear - agosto 6, 2015

    […] filtro ND è quello classico che hanno più o meno tutti quando acquistano una SX-70. Per chi non lo sapesse, quel capolavoro di macchina è programmata con un esposimetro interno per […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: