Holgarama, prima prova: meh.

24 Gen

Vi ricordate tempo fa vi parlai degli “Holgarama“? Si tratta di una tecnica per fare dei panorami con una macchina non panoramica come la Holga – come suggerisce il nome – scattando in sequenza e sovrapponendo i fotogrammi in maniera regolare. Bene, vi avevo anche detto che avrei provato e che vi avrei raccontato l’esperienza.

Ho seguito il procedimento che avevo descritto precedentemente, cioè: ho tolto la mascherina dalla macchina, ho montato il mio rullo Fomapan 200 e ho messo il contapose su 16. Mi sono portata dietro il cavalletto, in modo da fare dei panorami dritti e precisi. Mi sono inoltre ricordata di scattare sempre da sinistra verso destra e ho fatto avanzare la pellicola seguendo i numeretti sul contapose. Tutto liscio come l’olio, ma quando ho tirato fuori la pellicola dalla tank, la prima reazione è stata: “meh“. Questi sono i risultati (cliccate sulle foto per vederle meglio!):

Castel Sant'Angelo - Fomapan 200 - R09 1+50

Piazza del Popolo con un telo bianco dove ognuno poteva divertirsi scrivendo, dipingendo con penelli e vernice - Fomapan 200 - R09 1+50

Rieti, panorama dal giardino del Vignola, mano libera (olè) - Fomapan 200 - R09 1+50

 Ora, diciamolo pure … francamente, poteva andar meglio. Le foto sono sovraesposte, il negativo è quasi nero, “salvato in corner” da Vuescan, il software di scansione che utilizzo da qualche mese a questa parte. Tra l’altro, non solo ho sbagliato l’esposizione, ma ho fallito anche con la composizione delle immagini. Sì, insomma, non erano proprio questi i risultati che volevo ottenere. Il punto è che ho operato come se dovessi fare un overlapping irregolare, componendo cioè l’immagine a pezzettini, come si vede dalla foto di Castel Sant’Angelo. Invece, dovevo semplicemente fare delle foto in sequenza, niente di più semplice. Che imbranata, accidenti.

Ma non mi lascio abbattere dalla mia inettitudine, ci riproverò e tornerò vincitrice! Vedrete! HA!

Advertisements

33 Risposte to “Holgarama, prima prova: meh.”

  1. Frank gennaio 24, 2012 a 8:36 AM #

    Quella di Castel Sant’Angelo mi piace molto!

    Mi piace

  2. kite gennaio 24, 2012 a 9:45 AM #

    gli errori servono per imparare a non ripeterli 🙂
    il risultato non è affatto malvagio ma è comprensibile il tuo disappunto perchè non erano queste le tue aspettative. Almeno hai aiutato altri a non ripetere lo “sbaglio” 🙂

    Mi piace

    • holgamydear gennaio 24, 2012 a 9:52 AM #

      🙂 infatti le ho pubblicate proprio per questo! Grazie Franco per essere passato!

      Mi piace

  3. ale gennaio 24, 2012 a 1:13 PM #

    ci devo provare anche io 🙂

    Mi piace

  4. gino/bombuzaka gennaio 24, 2012 a 2:22 PM #

    sai cosa mi piace tantissimo del tuo blog? che tu condividi le tue esperienza, ma non per far vedere quanto sei brava (e lo sei!) o per avere la pretesa di spiegare come vanno fatte le cose (come gran parte dei blog)…ma proprio con l’intenzione di…condividere esperienze!!! il mio unico rimpianto è che ti ho comniciato a seguire da poco…ma è anche pur vero che mi sto interessando di lomografia da meno di un mese e quindi…recupererò!
    ultimi aggiornamenti della mia personale lotta con i fotografi della mia città: cambiato fotografo, per sviluppare il rullino da 120 ci sono voluti più di 20 gg (“perchè lo fanno a mano” mah), hanno stampato le foto 15×15 (chieste 13×13 “ma le fanno solo così queste perchè sono professionali” mah), pagate 9 foto la bellezza di 15€ (“costano care pure a me, mi spiace anche perchè ci sono foto pure uscite male,con i colori sfalzati,sovrapposte…devi avere dei problemi con le tue macchinette guarda queste altre come sono uscite” riferendosi alle sovrapposizioni e foto in pinhole della diana e a un rullino fatto con la supersampler mah mah mah)…che fare? ormai lo scanner mi sembra sempre più indispensabile…e trovare anche un fotografo più preparato ed economico pure…mamma mia che lotta!!! ho scoperto che a chieti(io sono di l’aquila) ha aperto un negozio lomography (non so se ufficiale o cosa) devo vedere se lavorano per corrispondenza e farci un bel discorsetto…inizio davvero a capire perchè più che un hobby la lomo è una “passione”!!! vabbè,scusa lo sfogo, un abbraccio e a presto!

    Mi piace

    • holgamydear gennaio 24, 2012 a 3:04 PM #

      Grazie Gino! 🙂
      Insisti, anche io all’inizio ero un po’ preoccupata perchè non trovavo nessun fotografo che capisse le mie “esigenze” lomografiche. Poi alla fine ho deciso che lo scanner era la cosa migliore per me, almeno per imparare più velocemente.
      Hai mai provato a vedere se in qualche supermercato, tipo la Coop, c’è il servizio sviluppo-pellicole? Potrebbe essere una soluzione!

      Mi piace

      • gino/bombuzaka gennaio 24, 2012 a 3:09 PM #

        macchè! qui è una desolazione! non ci capiscono (o fanno finta di non capirci) i fotografi figurati i supermercati…no, proprio niente, neanche da mediaworld…fin quando parliamo di 35 mm non ci sono tanti problemi, ma quando si parla di 120 ne spuntano a milioni…non vorrei mettere il back a 35mm alla diana, ma inizio davvero a stufarmi di regalare soldi…e pensare che mi sono appena arrivati i rullini redscale e colornegative (sempre 120) da lomography…non oso immaginare come li svilupperebbero da queste parti!!! ma ti pare che uno si deve incazzare per queste cose? non bastano già la cassa integrazione e un sacco di altre noie di tutti i giorni? uff…

        Mi piace

  5. Mike gennaio 24, 2012 a 3:25 PM #

    Questa è la mia prima prova

    Mi piace

  6. Lu gennaio 24, 2012 a 4:57 PM #

    Silvia coffoccupailsuolopubblicocoffcoff!!!
    ahahhahah apparte le stupidate, la mia preferità è quella di piazza del popolo molto bella e penso sia quella che si avvicina di più al risultato, o no?
    e poi… VOGLIO SENTIRTI DIRE “MEH”!! ahahahahahah grande cuore!!

    comunque appena possibile proverò!! promesso… mi piace!!

    Mi piace

    • holgamydear gennaio 24, 2012 a 5:11 PM #

      Sì, è vero, è quella che si avvicina di più a quello che avrei voluto ottenere. Peccato l’esposizione … ci riproverò! 😉

      Mi piace

  7. daniele gennaio 24, 2012 a 9:58 PM #

    a me piacciono 🙂

    Mi piace

  8. lacinzietta gennaio 24, 2012 a 11:14 PM #

    a me non dispiacciono. meh!

    Mi piace

  9. Minchi gennaio 24, 2012 a 11:53 PM #

    Va be’ non sono venute come volevi però quella di Castel Sant’Angelo è bella 😀

    Mi piace

    • holgamydear gennaio 25, 2012 a 9:21 AM #

      Ora che ho capito come si fanno, vedrai che Castel Sant’Angelo ti tiro fuori! (non ci crede nessuno, non ci credo manco io 😀 )

      Mi piace

  10. Roberto Gandolfi gennaio 25, 2012 a 9:28 AM #

    io le trovo belle e mi piace l’effetto sovrapposto. forse per fatto che sono un grande appassionato di queste immagini (vedere il mio sito robertogandolfi.com). avanti così e saluti da Robiganda

    Mi piace

  11. franco gennaio 27, 2012 a 2:32 PM #

    complimenti per l’inventiva e per la realizzazione…
    castel s.angelo non l’avevo mai visto così… 😉
    complimenti anche per gli altri tuoi scatti, sono un tuo fan…. discreto.

    Mi piace

  12. Alice marzo 16, 2012 a 2:44 PM #

    http://alicezaccaria.tumblr.com/ ho pubblicato oggi i miei primi Holgarama! dacci uno sguardo se ti va e complimenti per il blog!

    Mi piace

  13. Bibi dicembre 7, 2012 a 4:21 PM #

    Secondo me sono venuti benissimo!!!! 🙂 esaltata dai tuoi fantastici holgarami ho voluto provare anche io (ho un holga 35 mm) peró guardando non è venuto fuori nulla!:( sapresti dirmi piu o meno quanto giri la rotellina di avanzamento del rullino prima di scattare la foto successiva? Grazie mille bellissimo blog!

    Mi piace

    • holgamydear dicembre 7, 2012 a 4:30 PM #

      Ciao Bibi, grazie! 🙂 Non ho la Holga 135, però probabilmente per ottenere delle sovrapposizioni più o meno precise, ti consiglio di girare di poco, pochissimo la rotellina. Cioè: fai lo scatto, poi avanzi poco, solo metà o poco più di metà, e fai un altro scatto, poi ancora avanzi e scatti, ecc. Fammi sapere come va! 🙂

      Mi piace

Trackbacks/Pingbacks

  1. Un paio di (quasi) Holgarama | Counter-Clock World - marzo 18, 2012

    […] volete sapere cosa è un Holgarama potete saltare qui o vedere molte […]

    Mi piace

  2. LC-Wide e un 17mm da gestire! « Holga My Dear - settembre 21, 2012

    […] amare la LC-W è la possibilità di fare gli endless panorama. Il principio è lo stesso degli Holgarama, ma molto più semplici. Come farli con la LC-W ce lo spiega benissimo Pretty in Mad qui. Ecco i […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: