Nuova Fisheye Baby 110 – tutto ciò mi perplime

15 Giu

E’ uscita solo ieri la nuova Fisheye Baby 110 della Lomography e volevo condividere con voi alcune mie considerazioni e perplessità poichè, come ormai sapete, mi piace speculare sopra questi nuovi oggetti, tanto per capirci qualcosa in più. Per i più distratti, sto parlando della versione “baby” per pellicole 110 della famosa Fisheye N.2, probabilmente uno dei cavalli di battaglia dell’azienda viennese.

Il formato 110, chiamato anche “pocket” date le dimensioni ridotte del fotogramma (13x17mm), è stato lanciato agli inizi degli anni ’70; la pellicola è inserita dentro una cartuccia in plastica che va messa direttamente dentro la macchina, senza il bisogno di incastrare, avanzare, riavvolgere, tirare, ecc. Qui c’è un interessantissimo articolo che tratta proprio di questo formato, se volete saperne di più. La cosa interessante è che su Wikipedia, il formato 110 è considerato “fuori produzione”. Non so se questo è vero, specialmente per il mercato americano e giapponese, dove invece sembra che queste pellicole siano ancora reperibili.

Tuttavia, pochi giorni fa, la Lomography ha lanciato la produzione delle Orca, pellicole monocromatiche 110 che, devo dire, sono state ben accolte soprattutto da coloro i quali non vedevano l’ora di rispolverare i regali della comunione e dai fortunati possessori della Pentax Auto 110 SLR e altri gioiellini simili. Si vocifera che le Orca siano dei lotti sperimentali che la Adox, attualmente impegnata nel rimettere in vendita questo tipo di pellicola, ha ceduto alla Lomography. Per questo motivo, quando hanno annunciato il lancio di nuova macchina, ho subito pensato si trattasse di una macchina compatibile con questo tipo di formato. E così è stato – cari miei, a me non la si fa (eggià, proprio non la si fa)(leggere con abbondante sarcasmo).

Oltre ad essere minuscola, la Fisheye Baby ha queste caratteristiche:

  • Formato di pellicola: 110
  • Frame: 17mm x 13mm
  • Obiettivo: lente fisheye in plastica (diametro: 13mm)
  • Messa a fuoco: fissa
  • Diaframma: f/8
  • Otturatore: N(1/100) e B (bulb)
  • Mirino: incorporato
  • Attacco Flash: PC-socket presente solo nella versione Fisheye Baby Metal
  • Attacco Treppiede: no

Tuttavia, appena è uscita, mi è subito venuto in mente che esiste già una macchina identica, prodotta dalla Superheadz, la “Lomography giapponese”. Si chiama Demekin, eccola qui:

Ora, sebbene la Demekin abbia un obiettivo meno spinto rispetto alla nuova, permettetemi di dire che la Fisheye Baby ne è la versione europea! Da un certo punto di vista, trovo che abbia anche senso che la Lomography prenda spunto da queste toycamera giapponesi che qui non si conoscono, tuttavia mi lascia perplessa la scelta del formato di pellicola. Come dicevo prima, qui la 110 è molto rara e, cosa di non poco conto, difficile da far sviluppare. A meno che non abbiate una spirale apposita e siate abbastanza disinvolti con lo sviluppo in casa, credo che sia molto complicato trovare il laboratorio che se ne occupi (la Lomography propone di insistere un po’ con i commessi oppure di mandare le pellicole al Lomo Lab … bah). Già è difficoltoso, specialmente nei piccoli centri, trovare chi sviluppa il 120, figuriamoci il 110! Dunque, mi chiedo se la Lomography sia così ingenua (…) da lanciare sul mercato un prodotto così difficilmente utilizzabile come la Fisheye Baby oppure se, come mi auguro, questo tipo di pellicola stia tornando effettivamente in produzione. Che dire?, stiamo a vedere!, ma tutto ciò un po’ mi perplime.

Nel frattempo, se vi siete comunque incuriositi e volete un piccolo confronto, vi dico subito che la Demekin e la Fisheye Baby viaggiano sulla stessa fascia di prezzo (30-40 euro). A questo punto, dovendo scegliere, preferirei la Fisheye Baby che arrivebbe a casa senza dogana e in tempi brevi. Se invece la lente non vi aggrada, credo che a breve usciranno altre versioni “baby” di macchine come la Diana o La Sardina. Cosa me lo fa pensare?, la lettura di questo: “Altre fotocamere 110 verranno sfornate presto – Vuoi scoprire quali saranno le prossime uscite? Iscriviti alla Newsletter di Lomography e blablabla“(qui).

Se proprio non volete aspettare e non nutrite nessuna delle mie perplessità sul 110, esiste anche la Baby Holga e tutte quelle prodotte dalla Superheadz (acquistabili su ebay)!

Baby Holga, detta anche “micro”

Holga 110 TFS

Ikimono Lady Bug 110 Cam

Insomma, per concludere tutte queste elucubrazioni, Lomography o Superheadz o quello che vi pare, prima di acquistare una qualsiasi macchina 110, secondo me è bene informarsi per risolvere la questione “sviluppo” se non ci si vuole ritrovare tra le mani un oggetto carino ma inutilizzabile.

Advertisements

17 Risposte to “Nuova Fisheye Baby 110 – tutto ciò mi perplime”

  1. beweightless giugno 15, 2012 a 8:19 PM #

    Mah, che dire. Già ho la Fisheye Nr. 2 che non mi è piaciuta per niente e che spero di vendere al più presto… ma questa, poi, non la comprerei mai. E anche se mi piace un sacco il design della Baby Holga, non credo che mi cimenterei in questo acquisto. Mi spiace per la pellicola invece, anche perché ho in casa una vecchia Kodak che avrei rispolverato più che volentieri! Pazienza… By the way, già che ci sono, ti dico che ho premiato il tuo blog con il Lovely Blog award e con il Very Inspiring Blogger award. Spero che non ti dispiaccia! In caso contrario ti faccio le mie scuse. Se vuoi prendere parte anche tu all’iniziativa, e per maggiori info, nel mio blog c’è il post dedicato. A presto!

    Mi piace

  2. Gino giugno 15, 2012 a 9:19 PM #

    Quoto praticamente tutto il post!ad ogni modo credo che lomography abbia fatto bene i suoi conti,oltre a essere geni del marketing avranno sicuramente i loro bravi conticini sulle vendite previste…certo l’italia non sarà il target principale per i tanti motivi che dici te,ma forse il resti del mondo…chissà!vedremo,intanto i miei dubbi su come spendere il famoso buono di groupon crescono,speravo tanto in una bella novità che poi tanto nuova non si è rivelata…ciao silvia,in gamba come sempre!

    Mi piace

    • holgamydear giugno 16, 2012 a 8:14 AM #

      Ciao Gino, sempre gentilissimo! 🙂 In effetti non possiamo dire sia il lancio dell’anno!
      Anche io ho quel buono, me l’hanno regalato … me lo tengo per qualche acquisto importante, infatti. Chissà! 😉

      Mi piace

  3. Minchi giugno 15, 2012 a 9:33 PM #

    Mi piace il fatto che sia piccola, mi piace che sia fisheye (del resto la fisheye è la prima lomo che ho comprato), un po’ meno che sia 110 quindi la cosa perplime anche me. Ricordati che poco prima che uscisse la orca c’era un questionario da compilare in cui bisognava scrivere se avevamo mai usato pellicole 110 e se conoscevamo lab dove si potevano sviluppare. Se gira loro bene e pure alla ADOX (che non è di certo un’azienda grossa) riescono a riaprire il mercato fotografico a questo formato però ecco magari non in Italia dove è difficile pure sviluppare un 120 😀

    Mi piace

    • holgamydear giugno 16, 2012 a 8:17 AM #

      Ah, la cosa del questionario non la sapevo! Grande Wikigius! 😀 Immagino che sappiano cosa fare, non credo siano degli sprovveduti. Tuttavia, non è che mi attiri molto questo formato pocket, ma sono sempre contenta di avere notizie positive riguardo la pellicola!

      Mi piace

  4. krossmann giugno 16, 2012 a 7:34 PM #

    A me sembra più un feticcio che altro! Per carità sarà divertente da usare, ma già immagino il calvario-sviluppo…
    Però tu adesso mi hai fatto scoprire Superheadz, oddio.

    Mi piace

    • holgamydear giugno 16, 2012 a 7:48 PM #

      😀 non conoscevi la Superheadz? Fa cose molto simpatiche, anche sul digitale (sempre lo-fi). Anche là il problema sono i prezzi, sempre parecchio alti. 🙂

      Mi piace

  5. Massimo giugno 18, 2012 a 10:17 AM #

    La tascabilita’ e’ l’unico punto positivo per queste macchine 110.
    Io avevo realizzato una macchinetta per fare le pellicole 110 . Da una 36 pose ottenevo 4 pellicole 110 ! ce l’ho ancora!
    Poi per svilupparle usavo la bellisima tank della Minox , e rodinal 1:100 ..
    Molto lavoro ce da fare ….. pero’ puo’ essere interessante.

    Mi piace

    • holgamydear giugno 18, 2012 a 10:21 AM #

      Hai perfettamente ragione, se si potesse fare una cosa del genere sarebbe davvero il massimo e tutto avrebbe molto più senso, credo. 🙂

      Mi piace

  6. frühling design giugno 20, 2012 a 1:23 PM #

    ottimo come regalo a qualche amico per iniziarlo alla passione lomo ma per me non me la comprerei mai. ben orgogliosa di maxi plasticone al collo (però per immortalare qualche bel ragazzoccio in spiaggia senza essere sgamate da gelosissime fidanzate è una genialata)

    Mi piace

  7. Alessandro febbraio 5, 2013 a 2:30 PM #

    Ciao, ti volevo chiedere un consiglio su quali film posso utilizzare per la mia fisheye2. Ho provato a dare un’occhiata al link “film bestseller” sul sito lomography, http://shop.lomography.com/de/films?__shipping_country=de&p=1, ma alla voce caratteristiche in alcuni film parla di formato medio e francamente le descrizioni non sono molto chiare per un novellino della fotografia come il sottoscritto.
    Quando hai un pochino di tempo da dedicarmi mi posteresti un elenco dei bestseller film per la mia “occhio di pesce 2” per favore?

    Ti ringrazio e complimenti per il sito!

    Alessandro

    Mi piace

    • holgamydear febbraio 5, 2013 a 2:43 PM #

      Ciao Alessandro, grazie!
      Allora per la tua Fisheye2 ci vogliono tutte le pellicole 35mm (detto anche “piccolo formato” o “135”). Il medio formato è il 120 e non è adatto per la tua Fisheye. 🙂

      Un elenco? Non serve! Basta che compri una qualsiasi pellicola 35mm, il classico rullino che puoi trovare in un laboratorio fotografico oppure al supermercato. Un consiglio: sul sito Lomography prendi solamente quelle marchiate col loro nome, le altre marche hanno dei prezzi allucinanti, le trovi a di meno in altri siti come Westernphoto.it.

      Per la sensibilità, regolati tu: prendi un 100/200 ISO per le giornate soleggiate e quando c’è molta luce; usa invece un 400 ISO per le giornate nuvolose oppure per gli interni. Per quanto riguarda la tipologia, fai tu: negativa, diapositiva, bianco e nero, colori, x-pro … come ti pare! Se devi ancora cominciare, ti consiglio una pellicola negativa a colori, tanto per provare la macchina, farci conoscenza e capire come funziona. Poi quando ci hai preso un po’ la mano, puoi cominciare a usare pellicole un po’ più “impegnative” e cominciare a sperimentare.

      Fammi sapere come va e chiedi pure se non è chiaro qualcosa.

      Mi piace

  8. Alessandro febbraio 5, 2013 a 4:48 PM #

    Grazie per le dritte, sei sempre gentilissima!

    Alessandro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: