Un inverno a Berlino

18 Mar

Come ho già detto, è stato un inverno lungo e piuttosto buio, il sole è mancato non solo a me, ma anche alla maggior parte dei berlinesi. La primavera è ormai alle porte, ma io prima volevo mostrarvi questi scatti decisamente invernali, fatti alla pista di pattinaggio sul ghiacchio (un successone, nessuna culata!) e a Tempelhof, l’ex aeroporto nazista, ora diventato un parco grandissimo. Non c’ero mai stata prima e quel giorno, ovviamente, c’era la bufera. Nonostante questo, alcuni di quei berlinesi che non si lasciano scoraggiare, non si sono fatti molti scrupoli per surfare con paracadute e snowbord oppure per fare un po’ di sci di fondo. Io stavo morendo sotto il vento e la neve. Va bene.

La macchina che era con me era la LOMO LC-A, dopo la convalescenza. Vi avevo accennato su Fb che durante le feste di natale aveva deciso di lasciarmi a piedi. Poverina, ha ragione, ne ha passate tante. Sono comunque riuscita ad aggiustarla e questo è il rullo di prova … nella bufera, a non so quanti gradi sottozero. Sì, la poverina ha decisamente ragione.

La pellicola è invece una Fuji Neopan 100ss scaduta; l’ho scattata a 400 e sviluppata in soluzione 1+50 a 200 ISO. Tiraggio? Sì, io però sono più propensa a dire che si tratta semplicemente di tutta una serie di cagate errori.

Ecco il pattinaggio:

Scan-130313-0001 Scan-130313-0002 Scan-130313-0004 Scan-130313-0007 Scan-130313-0008E Tempelhof:

Scan-130313-0011

Scan-130313-0012Scan-130313-0017Scan-130313-0015_ps1 Scan-130313-0020 Scan-130313-0022 Scan-130313-0024

Auf wiedersehen!

Annunci

15 Risposte to “Un inverno a Berlino”

  1. Ivan Petrovsky marzo 18, 2013 a 8:56 AM #

    Non mi sembrano affatto errori, specie quelle all’aeroporto.. Molto bella quella dei binari.

    Mi piace

  2. Pretty in Mad marzo 18, 2013 a 9:04 AM #

    considerando che c’è la neve (io ho un brutto rapporto con le foto quando c’è la neve) ti sono venute strabene.. le esposizioni mi sembrano azzeccate! cosa non ti convince?

    Mi piace

    • holgamydear marzo 18, 2013 a 9:09 AM #

      E’ solo stato un po’ complicato sviluppare questo rullo! Quando ho montato la pellicola avevo subito pensato che avrei fatto uno sviluppo in stand. Poi, una volta finito, mi sono documentata e lo stand non mi sembrava una soluzione azzeccata, perché pare che questa Neopan100ss sia piuttosto poco contrastata e con lo stand avrei peggiorato le cose. Allora ho chiesto un po’ in giro e mi hanno consigliato (con moooooolti dubbi) di fare uno sviluppo normale, però considerandola come una 200 iso anzichè 400, cioè alla sensibilità a cui l’avevo scattata. Insomma, tutto questo per dire che, tutto sommato, sono venute anche fin troppo bene! 😀
      Dico che sono errori perchè è una pellicola che non andrebbe strapazzata in questo modo … ecco. 😛

      Mi piace

  3. Ivan Petrovsky marzo 18, 2013 a 9:19 AM #

    Personalmente considero la fotografia analogica mediante lenti in plastica qualcosa che va al di là della tecnica e delle soluzioni adottate. Anche se la sperimentazione è uno degli aspetti più interessanti nell’uso di queste adorabili macchine, resto sempre affascinato dall’aspetto emozionale delle immagini ottenute. C’è un qualcosa di inimitabile che io rivedo in alcuni degli scatti qui sopra..
    Per me brava 😉

    Mi piace

  4. robert che vola marzo 18, 2013 a 1:27 PM #

    Neve freddo e fotografia potrebbero voler dire …sofferenza! Ma per ottenere un risultato valido un po’ di sofferenza ci vuole! Interessante l’inquadratura nel primo piano dei pattini con gli altri pattinatori piccolini lontano. La foto con i binari che si allontanano nella neve è un classico e come tale è sempre piacevole vederla. Apprezzo molto anche il ritratto. Lo sguardo e la neve sul giaccone fanno la foto. Brava!
    robert
    PS: concordo con Ivan, l’emozione affascina…

    Mi piace

    • holgamydear marzo 18, 2013 a 1:39 PM #

      Grazie mille Robert! 🙂 Il ritratto è piaciuto molto anche a me, una volta tanto che riesco a fotografare il mio ragazzo senza che si lamenti! Grazie ancora per esser passato.

      Mi piace

  5. Luna marzo 18, 2013 a 3:26 PM #

    Dalle foto sembra proprio tanto ma tanto freddo!! però sono bellissime 🙂

    Mi piace

  6. Ellie marzo 18, 2013 a 4:39 PM #

    Le foto sono davvero bellissime!! 🙂 Quella dei binari mi piace particolarmente, ma sono tutte degne di nota!!

    Mi piace

  7. beweightless marzo 20, 2013 a 9:22 PM #

    bellissimo il ritratto! come ha detto anche Robert, per il dettaglio della neve sulla giacca e lo sguardo dritto in camera. top!

    Mi piace

Trackbacks/Pingbacks

  1. Una primavera a Berlino | Holga My Dear - giugno 10, 2013

    […] ricordate quest’inverno, quando vi ho parlato dell’aereoporto di Tempelhof, con la bufera di neve? Ci sono tornata, […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: